ATTI

VITÀ

PIANO DI SVILUPPO DELL'AUDIENCE TRANSNAZIONALE

Dopo uno studio dettagliato per identificare le esigenze comuni dei pubblici delle entità locali, il Piano transnazionale di sviluppo del pubblico è stato utilizzato per definire le strategie di comunicazione, le risorse necessarie, il calendario delle azioni, gli indicatori di successo e, infine, i mezzi per coinvolgere attivamente il pubblico all'interno e all'esterno delle comunità locali/regionali nelle aree rurali di Spagna, Italia e Bulgaria, comprese le persone con disabilità.

PROGRAMMA DI FORMAZIONE ONLINE PER GLI OPERATORI CULTURALI DELLE AREE RURALI

Il corso si concentra sulle competenze digitali e sullo sviluppo del pubblico.

Il corso è stato progettato da personale proveniente dalla Spagna e dalla Bulgaria, per lo più manager, sviluppatori di programmi culturali ed esperti di pubbliche relazioni.

Il programma didattico è stato ospitato sulla piattaforma di e-learning dell'UCAV.

L'accesso avviene tramite un profilo studente con nome utente e password.

Fase 1:

  • Preparazione e progettazione del corso definendo le esigenze e i risultati di apprendimento.
  • Definizione degli indicatori di valutazione, preparazione di un kit e di materiale formativo online multilingue, caricamento dei contenuti sulla piattaforma di e-learning.
  • Sessione informativa preparatoria per formatori e tutor (utilizzo della piattaforma, monitoraggio del processo di apprendimento, ecc.)

 

Fase 2:

  • Il corso si svolge nei Paesi partner sotto la supervisione di tutor ed educatori delle università partner e la partecipazione di altri formatori specializzati.
  • Partecipanti; 10-12 operatori culturali

 

Fase 3: 

  • Valutazione tramite questionari online.

 

Per facilitare la diffusione del corso per gli operatori culturali, è stato sviluppato un materiale formativo in tutte le lingue del progetto (spagnolo, italiano, bulgaro e inglese). È disponibile sulla piattaforma di e-learning dell'UCAV.

DIGITALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMATERIALE PER LO SVILUPPO DEL DIGITAL STORYTELLING

Il consorzio ha portato avanti il processo di digitalizzazione di diversi materiali su vari supporti: registrazioni audio, documenti, video e foto. Il materiale è stato individuato dai partner negli archivi e nei depositi esistenti di IEFEM-BAS e ADA, nonché in altre collezioni non digitalizzate a livello locale.

Il prodotto finale è stato riunito in una collezione virtuale accessibile al pubblico attraverso questa piattaforma.

Il lavoro su questo compito è stato organizzato in cinque fasi:

  • Definizione del tipo di storytelling da utilizzare per mostrare ai visitatori il patrimonio digitalizzato 
  • Revisione iniziale e identificazione del materiale esistente negli archivi e nelle collezioni rurali.
  • Selezione finale del materiale e dei media da condividere.
  • Digitalizzazione del patrimonio selezionato, test di usabilità e traduzione nelle lingue dei partner.
  • Valutazione della qualità

 

La collezione di beni culturali immateriali digitalizzati è accessibile attraverso un sistema di controllo facciale; descrizioni audio e sottotitoli nella videostoria, sia sull'App che su questa piattaforma online.

VIDEO-RACCONTO

Il videostorytelling ha permesso di sviluppare narrazioni comuni di diverse tradizioni legate a temi specifici (processioni religiose, feste del raccolto, varie celebrazioni rurali).

Il catalogo e le sue storie sono suddivise per temi. Ogni partner ha messo insieme un compendio di 20 video diversi che collegano il patrimonio di Spagna, Italia e Bulgaria.

it_ITItalian
Vai al contenuto